Litigare, aderire, tradurre e mille altre scuse per amare Dylan Thomas

Anche i litigi portano i loro frutti. Per esempio, perché avvenendo in forma e per mezzo di parole ci ricordano come le parole siano sostanza, nel loro essere e dare forma. E che perciò ogni litigio, prima di essere questione di contenuto divergente, è questione di forma non rispettata. È il peccato originale del conversare, del “trovarsi insieme” (con-versari) per dirigersi verso quel punto inattingibile che è la concordia: ci si prova, ci si prova, ma il “mio” viola, la mia esperienza del viola, non sarà mai il “tuo” viola: su molte cose più dozzinali e quotidiane finiremo col capirci, ma sempre, infine, con l’impressione latente che non stiamo parlando della stessa cosa (un giorno Joe potrebbe raccontarvi che cosa ne capì e ne disse un giovanissimo Eliot, ma adesso non si può). Mentre aderire a quel che un altro dice, è aderire anzitutto alla forma delle sue parole. Come diceva Eliot parlando dell’allegoria di Dante, interessarsi non tanto al significato delle parole, ma al processo mentale per cui uno arriva a pensare – e a dire – in una certa forma determinate parole.

Tutto questo per dire? Che c’è un esercizio, quello della poesia, che di questa ascesi della parola ha necessità come i polmoni ne hanno dell’aria. E che, ascesi nell’ascesi, quell’atto d’amore scarno, quella scorticata adesione che è la traduzione poetica radicalizza questo esercizio.
Ecco perché a Joe, che non capisce mai niente e soprattutto non capisce le persone, incontrare poesie capaci di attrarlo eroticamente fino a voler essere tradotte piace moltissimo. Perché è bello. Perché gli fa venire voglia di imparare ad ascoltare, a capire, ad amare. Ad essere più attento e un po’ meno meschino. A contemplare.

(© Daniele Gigli – Condivisione autorizzata a fini non commerciali citando la fonte)

Una risposta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: